Perdere peso con la dieta ipocalorica

Mantenere il proprio peso significa mantenere il proprio corpo in salute. Il benessere riguarda sia il lato fisico che quello estetico. Sono molte le cause che possono influenzare l’acquisto di chili ma, nel momento in cui ci sentiamo pronti, possiamo sempre intervenire migliorando la nostra alimentazione. La dieta ipocalorica permette di apportare un deficit calorico e, quindi, di perdere i chili in eccesso. 

I piani alimentari comprendono diversi tipi di dieta ipocalorica. Nei prossimi paragrafi parleremo proprio di una specifica dieta ipocalorica, sperando possa essere d’aiuto per ritornare ad amare il proprio corpo. 

Dieta ipocalorica: perdere peso in poco tempo

La dieta chetogenica è un’alimentazione in grado di far perdere i chili in eccesso, concentrandosi esclusivamente sulla massa grassa. Con la dieta chetogenica si elimineranno i carboidrati, in modo tale da portare il corpo in chetosi. Questo processo permette ai chetoni di attaccare direttamente il grasso, portando degli ottimi risultati già in poco tempo. 

La dieta chetogenica, proprio per queste sue particolarità, deve essere consigliata esclusivamente da nutrizionisti qualificati. Non tutti, infatti, possono seguire questo tipo di alimentazione. Sono un professionista può aiutarvi a perdere peso con la soluzione più adatta a voi e al vostro corpo.

I cibi permessi nella dieta chetogenica

Abbiamo detto come, con la dieta chetogenica, sia vietata l’assunzione di carboidrati. Quali sono i cibi permessi? Questo piano alimentare si basa principalmente su grassi e proteine: carni, pesce, olio, uova, formaggi, verdure ed ortaggi.

Le quantità di ogni cibo vengono regolate in base alle effettive necessità. Bisogna anche considerare che la dieta chetogenica si divide in diverse fasi: il dimagrimento, la transizione e stabilizzazione del peso, e la fase di mantenimento dei risultati raggiunti.

Approfondire ulteriormente questo argomento può essere davvero utile. È importante ricordare che per intraprendere una dieta ipocalorica sia fondamentale rivolgersi a nutrizionisti qualificati.